Prodotti

Export Factoring

È l'insieme di servizi rivolti a società italiane che esportano i loro prodotti all'estero.
Il mix dei servizi
  • Gestione del credito verso debitore estero. Gestione e recupero dei crediti. Solleciti, reporting, incasso e recupero legale. Il servizio può essere effettuato direttamente da Factorit oppure da un corrispondente di fiducia nel Paese di esportazione.
  • Garanzia sulla solvibilità del debitore. Di norma l'export factoring prevede la cessione globale delle vendite realizzate nel Paese considerato (eventuali esclusioni possono essere concordate) e, in via obbligatoria, la cessione globale dei crediti vantati nei confronti di ciascun debitore ceduto.
    Viene rilasciato un plafond di garanzia. Eventuali contestazioni sulla fornitura sospendono la validità della garanzia pro soluto.
    La garanzia pro soluto può essere accordata anche senza la notifica della cessione al debitore. In questo caso la gestione e l'incasso dei crediti vengono curati dal fornitore cedente che, solo in caso di insoluto, è tenuto a notificare al debitore l'avvenuta cessione del credito a favore di Factorit entro un limite temporale stabilito (45/60 gg.).
  • Anticipazione finanziaria. Può affiancare il servizio di gestione e garanzia. Di norma l'anticipazione viene erogata nella misura dell'80% dei crediti ceduti, costituendo un "polmone" aggiuntivo alla linea di credito offerta dalla banca proponente.
Potenziali utilizzatori
  • Aziende italiane che esportano a società appartenenti a diversi settori merceologici ad esclusione di quelle che prevedono forniture in conto vendita, pagamenti a stato avanzamento lavori, vendita di impianti con condizioni di pagamento a lungo termine e legate a fasi di collaudo.
  • Aziende non ancora dotate di una struttura idonea per gestire i crediti o che non dispongono di una rete commerciale diretta nei paesi esteri.
  • Aziende che si accingono a entrare in nuovi mercati e vogliono acquisire nuovi segmenti di clientela, coprendosi dal rischio di insolvenza potenziale.
  • Aziende che intendono modificare le proprie condizioni di vendita, proponendo ai clienti condizioni dilazionate (max. 120/150 gg.).
  • Aziende che necessitano di fidi aggiuntivi.
Benefici per l'esportatore
  • Informazioni commerciali e valutazioni di solvibilità su clienti e mercati esteri sempre aggiornate.
  • Servizi amministrativi per la gestione del credito erogati da aziende qualificate.
  • Riduzione dei costi fissi di struttura relativi alle vendite estere.
  • Riduzione dei rischi di insolvenza commerciale.
  • Possibilità di concedere condizioni di pagamento meglio rispondenti alle richieste del mercato.
  • Possibilità di ottenere fonti di finanziamento aggiuntive.