Comunicazioni

Comunicazioni alla Clientela

Banca di Appoggio.
Salvo diversa disposizione, espressamente indicata nella documentazione di cessione dei crediti, il nostro IBAN e la banca d'appoggio su cui canalizzare i bonifici a favore di Factorit sono:

IBAN: IT24 Y056 9601 6000 0003 9798 X61
Presso: Banca Popolare di Sondrio - Sede di Milano - Via Santa Maria Fulcorina, 1 - 20123 Milano
Luglio 2017 – Split Payment – Ampliamento dei soggetti interessati
"Scissione dei pagamenti" ovvero "Split Payment" e contratto di factoring.
Marzo 2015 - Split Payment
"Scissione dei pagamenti" ovvero "Split Payment" e contratto di factoring.
Febbraio 2015 - Obbligo di fatturazione elettronica per le pubbliche amministrazioni
Obbligo di fatturazione elettronica per le pubbliche amministrazioni - Termine per l’applicabilità nei confronti di tutti gli enti pubblici nazionali anticipato al 31 Marzo 2015.
Giugno 2014 - Obbligo di fatturazione elettronica per le pubbliche amministrazioni
Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013 - Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche.
Febbraio 2014 - Adozione del sistema di pagamento elettronico SEPA DIRECT DEBIT (SDD) Dal 1 febbraio 2014 il sistema di pagamento RID viene sostituito dall'Addebito Diretto SEPA (Sepa Direct Debit o "SDD"), come previsto dal Regolamento EU 260/2012 in materia di servizi di pagamento. Factorit ha provveduto per tempo alla migrazione dei preesistenti mandati RID, in modo da garantire alla clientela la continuità del servizio, e alla messa in opera del sistema Sepa Direct Debit, secondo i termini e le modalità descritti nella comunicazione qui allegata: Ai Clienti migrati da RID a SDD e ai Clienti che sottoscrivano un nuovo mandato di addebito diretto Sepa (SDD) a favore di Factorit viene inviata una specifica comunicazione informativa a mezzo Raccomandata.
Giugno 2013 - Imposta di Bollo
La legge 24 giugno 2013 n. 71, di conversione del DL 43/2013, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno 2013, prevede che le misure dell’imposta di bollo, in precedenza stabilite in 1,81 e 14,62 Euro, ovunque ricorrano, siano rideterminate rispettivamente in 2 e 16 Euro. La legge è applicabile a decorrere dal 26 giugno 2013.
Dicembre 2011 - Comunicazione alla clientela
Comunicazione sul trattamento delle operazioni di factoring, secondo le regole di vigilanza emanate da Banca d’Italia: nuovo termine per la determinazione delle esposizioni scadute nell’ambito delle cosidette attività deteriorate.